Archive for anziani

SoulCollage ® con mia madre

// // 14 Comments » // anziani, arte terapia, SoulCollage ®

SoulCollage ® con mia madre

Oggi ho fatto SoulCollage ® con mia madre , una simpatica bisnonna di 84 anni, molto attiva mentalmente.

Il SoulCollage ® http://www.soulcollage.com consiste nel creare delle carte, di una misura stabilita, con il ritaglio di immagini tratte da riviste.

Da un paio d’anni circa sto sperimentando il SoulCollage ® per me stessa e anche nei miei seminari di arteterapia. (more…)

La trama lucente della creatività e le persone creative

// // 5 Comments » // anziani, comunicazione, creatività, formazione, insegnanti, libri

In che famiglie nascono le persone creative ?

La risposta l’ho trovata in un bellissimo libro che parla di creatività, scritto da Annamaria Testa , dal titolo “la trama lucente”, Rizzoli ed.

la trama lucente- creatività persone creative

Definire la creatività è presso ché impossibile, il termine è molto abusato, ma l’autrice riesce a darci una mappa chiara, con cui orientarci.

Il libro è da leggere a pizzichi e bocconi, è da usare quasi come un’enciclopedia o un manuale,  ma a differenza di questi fluisce come un romanzo.

Risponde a molte domande , e lo consiglio alle  insegnanti  e studenti di Scienze della
Formazione e Psicologia perché può aiutare a chiarire come aiutare e sostenere il processo creativo nei bambini e ragazzi ecco cosa si legge: (more…)

Le storie fanno bene al cuore

// // 2 Comments » // anziani, arte bambini, tessitura

 

il cavallo di Laura 

 

 

 

 

Ciao a tutti,

domani è la vigilia di Natale, e voglio regalarti una storia vera, di una bambina di nome Laura…una storia commovente, che parla di un gesto semplice, ma di grande valore, un gesto che rimarrà nel tempo…e nel cuore di molti, a partire dal mio!

eccoti ora ti racconto:

Laura è una bambina di Praticello, che frequenta la Scuola Elementare, un giorno è venuta in Biblioteca a visitare la mostra di arazzi di Francesco Rovacchi…è rimasta colpita nel sentire dal tessitore che la moglie, che gli ha disegnato i cartoni, di più di trecento arazzi, ora è malata, e non può più fargliene… ma se qualcuno gli faceva un bel disegno…lui lo avrebbe tessuto….

Allora Laura va a casa, crede a quello che gli ha detto Francesco  e gli fa un disegno bellissimo con il suo animale preferito: il cavallo  e poi glielo fa avere tramite Mara la bibliotecaria…Francesco si mette subito al lavoro e in pochissimo tempo ritorna in biblioteca con il piccolo “capolavoro” disegnato da Laura….Oggi Laura è felicissima, perchè il suo sogno e il suo gesto si sono materializzati, come per incanto!

Profondamente colpita da questo suo gesto ho chiesto a Laura di mostrarmi l’arazzo, e di raccontarmi il fatto con le sue parole, eccole:

” Quando io e la mia classe siamo andati in biblioteca Giovedì 25 settembre 2008, ho visto la mostra degli arazzi che era bellissima! La Mara o la Marina (non mi ricordo chi era) hanno detto che la moglie di Francesco Rovacchi (che chiamo il Signore degli Arazzi, sapete c’è il signore degli anelli invece lui è il signore degli arazzi!) stava male.

Quando ha detto che la moglie di Francesco Rovacchi stava male e chiesto se qualcuno voleva fare un disegno, in modo che lo possa tessere, io ne ho fatto uno con il mio soggetto preferito….il cavallo! Non potete crederci, me l’ha fatto veramente! 

Ed è così che ho un arazzo tutto mio, un pezzo unico, di valore inestimabile!

firmato: colei che ha un arazzo tutto suo cioè Laura Marchesini!

Bella questa storia vero’ grazie a Laura e alla sua mamma Cristina per avermela raccontata, e grazie a Francesco per la sua generosa e dolcissima presenza.

Con questo ti auguro un anno meraviglioso…tutto dipende da te! quello che dai ritorna moltiplicato, questa non è una favola, ma una certezza!

un grande abbraccio a tutti!

a prestissimo

ondamarina

e ricordati che anche il tuo commento è prezioso per me!

Questione di…fili

// // 5 Comments » // anziani, arte terapia, tessitura

Ciao,

tutto bene li? Stasera ho preparato per te un altro video, in questo periodo sto sperimentando molto…più che con i pennelli e i colori,  con i potenti mezzi della tecnologia digitale…sono una perfetta “ignorante” in materia, ma  mi piacciono le sfide…e le novità….così ho voluto raccontarti, per immagini, l’arte e la passione di una meravigliosa persona: Francesco Rovacchi, che ho avuto il piacere di incontrare, conoscere e ammirare profondamente, oltre che per la sua arte di tessere, anche per la sua Arte di Vivere!

Gustati questa video-presentazione, e poi aspetto sempre un tuo commento, mi raccomando!

a prestissimo, non perderti il prossimo post…

 QUI AVRESTI DOVUTO TROVARE IL VIDEO, NATO DA UN POWER POINT  FATTO IN OCCASIONE DELLA MOSTRA DI ROVACCHI, POI SUCCESSIVAMENTE HO PENSATO DI FARNE UN VIDEO…MA PURTROPPO NEL MONTAGGIO HO PERSO DI VISTA UNA COSA IMPORTANTE, CITARE SEMPRE LA FONTE DA CUI SI TRAE ISPIRAZIONE….!!!

 A volte capita di sbagliare, e di fare pessime figure!… chiedo scusa  per non aver citato il nome di Marilena Terzuolo, autrice di alcuni dei testi citati nel video, (a cui tra l’altro, avevo scritto dicendo che avrei citato alcuni  dei suoi testi sulla tessitura…)poi ho scritto solo in una diapositiva il nome del suo bellissimo sito www.tessituraeoltre.it , dimenticandomi  però di lei…ma per fortuna ora lei in un commento me lo ha ricordato, permettendomi così di rimediare, in parte, alla mia imperdonabile svista! 

Quindi per il momento vedetevi invece il bellissimo sito di Marilena, in attesa della versione  riveduta e corretta.

 

 

 

I colori della vita

// // No Comments » // anziani, arte terapia, tessitura

Cosa sto facendo in questo periodo? molte, molte cose che mi piacciono!, oltre al progetto atelier, sto mettendo in cantiere anche una mostra, per il Comune di Gattatico, non di  opere pittoriche, ma di un’altra forma di arte, quale è l’arazzo, sapientemente tessuto, con una tecnica innovativa,chiamata “a fili disgiunti” da Francesco Rovacchi, di Montecchio Emilia.

Ho conosciuto questa persona straordinaria, di una  gentilezza d’altri tempi, un anno fa in occasione della sua mostra a Vedriano di Canossa, nelle colline reggiane…e subito mi hanno colpito questi piccoli capolavori, dai colori vivaci, dei fili di lana, e dell’effetto di trasparenza data dai fili non tessuti, che da ordito diventano trama.

Sono dei piccoli gioielli pensati e ideati insieme alla moglie Maria Van der Pol negli anni 70,  e poi ripresi al ritorno in Italia negli anni ’90 mentre si trovavano negli Stati Uniti, per impreziosire la propria casa, sono nati come emanazione del loro modo di essere insieme, qualcosa di intimo e segreto…

non certo destinato ad un mercato.  Così mi racconta Francesco, con orgoglio ed un velo di nostalgia, mentre mi trovo nella sua bella casa di campagna, piena di arazzi, con un bel giardino, che parlano di silenzio e amore. Ora la moglie, colpita da Alzaimer, non è li con lui, ma lui continua a ric-amare sui cartoni che lei ha disegnato.

La loro vita è lì in questo intrecciarsi oltre il tempo, nello spazio dell’attesa di un nuovo inizio.

Siete tutti invitati, la mostra si inaugura, presso la sala Polivalente, di Praticello, sabato 20 settembre alle ore 17,30 e sarà visibile fino a fine Novembre. Vi aspetto se verrete il  28 , potrete anche fare due passi a suon di banda, o incontrare don Camillo e Peppone, che animeranno la tradizionale Fiera del paese!

Categorie